How to schedule a powerCli script with task scheduler

È incredibile come si perdano le ore ogni volta che bisogna schedulare qualcosa tramite task scheduler di windows…. dato che questa cosa mi ha fatto perdere 1 ora e mezza ho pensato bene di scrivere questo articolo per fare risparmiare tempo a chi si trova nella stessa situazione.

Innanzitutto dobbiamo separare due situazioni: pre powerCli 6 e post powerCli 6 perché dalla versione 6, oltre al path di default che è cambiato, è stato tolto il file vim.psc1 dalla cartella della powerCli.

 

 

Ecco come impostare la “action” da eseguire nel task scheduler:

PRE PowerCli 6:

Program/script:

C:\Windows\System32\WindowsPowerShell\v1.0\powershell.exe

Add arguments (optional):

-PSConsoleFile  “C:\Program Files (x86)\VMware\Infrastructure\vSphere PowerCLI\vim.psc1”  -command “&{Z:\ScriptFolder\ScriptName.ps1}”

 

POST PowerCli 6:

Program/script:

C:\Windows\System32\WindowsPowerShell\v1.0\powershell.exe

Add arguments (optional):

-c “. \”C:\Program Files (x86)\VMware\Infrastructure\PowerCLI\Scripts\Initialize-PowerCLIEnvironment.ps1\” $true; C:\ScriptFolder\ScriptName.ps1″

Free tool for converting OST to PST

Ho cercato a lungo un software gratuito in grado di convertire un file .ost (file cache di outlook) in un file .pst; tutti quelli che ho trovato fino ad ora erano tutti a pagamento ma ultimamente mi è capitato per l’ennesima volta di dover recuperare dei dati da un file .ost e cercando su google mi è capitato sotto mano questo tool e devo dire che è come prima cosa, veramente free (non come tanti altri che sono free fino a quando non devi far partire la conversione….) e, seconda cosa, funziona davvero bene ed è a prova di idioti.
Vi posto il link qui sotto e vi metto anche un’immagine dell’interfaccia davvero semplice che non ha davvero bisogno di spiegazioni:

Il software lo trovate qui:

http://www.ost2.com/free-ost-to-pst-converter.aspx

Installing pfSense on Dell R230 error mfi0: failed to get command

La scorsa settimana ho dovuto installare l’ultima versione disponibile di pfsense (2.3.2) su un server Dell poweredge 230 con a bordo un controller raid Perc H330. Dopo aver bootato dal cd di installazione seguo i primi passi di configurazione dell’installazione e, quando inizia a scrivere su disco per installare il sistema operativo ho la sensazione che ci stia impiegando un po’ troppo…. dopo qualche minuto con il cursore che continua a “girare” mi compare questo errore:

error mfi0: failed to get command

e poi una serie di messaggi simili a questi:

mfi0: COMMAND 0xfffffe00013a6440 TIMEOUT AFTER 37 SECONDS

mfi0: COMMAND 0xfffffe00013a6440 TIMEOUT AFTER 40 SECONDS

Di primo acchito ho pensato a qualche scheda che non veniva rilevata correttamente ma il server era veramente minimale, l’unica cosa che era stata aggiunta era una seconda scheda di rete per altro broadcom che ero certo fosse vista correttamente da pfsense.

Alla fine, visto che gli errori iniziavano a comparire mentre l’installer scriveva su disco, ho anche pensato ad un problema del raid controller ma un mio collega aveva installato la stessa versione di pfsense su una macchina identica senza alcun problema. Giusto per sicurezza ho aggiornato tutti i firmware del server compreso quello della Perc… risultato l’installazione è andata a buon fine…

Configure external ntp server on domain controller

Una guida semplice e veloce per configurare la sincronizzazione di un domain controller con un server ntp esterno. Normalmente si tende a configurare la sincronizzazione sul server che detiene il ruolo PDC (Primary Domain Controller) perché è lui che fa da “orologio” per tutto il dominio.

Aprite il prompt di msdos e date questi comandi:

net stop w32time
w32tm /config /syncfromflags:manual /manualpeerlist:”0.it.pool.ntp.org, 1.it.pool.ntp.org, .it.pool.ntp.org, 3.it.pool.ntp.org”
w32tm /config /reliable:yes
net start w32time

Nel mio caso ho impostato i server ntp che fanno parte del pool italiano. Per verificare che il tutto stia funzionando correttamente potete utilizzare questi due comandi:

w32tm /query /configuration
w32tm /query /status

 

Ricordatevi che il servizio NTP funziona sulla porta UDP 123 che quindi deve essere aperta verso l’esterno dalla macchina su cui state configurando la sincronizzazione e, essendo su protocollo UDP, non potete testarne la raggiungibilità con un telnet.

iDrac – Error when reading from SSL socket connection

Se avete a che vedere con delle iDrac un po vecchie e avete invece un browser e java virtual machine recenti è molto probabile che vi imbattiate in questo errore tentando di aprire la console del server: “Error when reading from SSL socket connections”

drac_error_when_reading_from_ssl

Il problema è dovuto al fatto che le ultime versioni di java di default disabilitano i protocolli insicuri per la comunicazione SSL e per la cifratura. Fortunatamente c’è un modo per riabilitarli (anche temporaneamente) e riuscire quindi a collegarsi alla console senza dover reinstallare altre versioni di java.

Quello che dovete fare è andare a modificare il file java.security che trovate nel percorso C:\\Program Files\\Java\\jre1.8.0_71\\lib\\security e commentare le due righe (vi basta mettere un # all’inizio della riga):

jdk.certpath.disabledAlgorithms=MD2, MD5, RSA keySize < 1024

jdk.tls.disabledAlgorithms=SSLv3, RC4, MD5withRSA, DH keySize < 768

Verificate anche se state utilizzando la versione di java a 32 o 64 bit perché ovviamente il percorso del file java.security cambia di conseguenza: C:\\Program Files (x86)\\Java\\jre1.8.0_71\\lib\\security

 

Salvate il file e riprovate ad aprire la console!